Login Clienti

Rapporto di Ricerca e Marketing 2011.

grafico del report search engine marketing

State of search engine marketing report 2011

La ricerca è stata prodotta da Econsultancy in associazione con SEMPO . Queste statistiche guardano in profondità il modo in cui le aziende utilizzano la pubblicità a pagamento, l’ottimizzazione dei motori di ricerca (ricerca naturale) e i social media marketing.

Il rapporto, contiene anche una valutazione del mercato, il sondaggio è stato effettuato con oltre 900 intervistati, le società (gli inserzionisti) e le agenzie, e si basa su dati provenienti da 66 diversi paesi raccolti nel mese di febbraio e marzo 2011 e ci confermano la forte tendenza di internet.

Eccovi i principali risultati del rapporto 2011 che indicano:

• L’ ascesa di Internet Mobile è la tendenza che è considerata come avente il maggior impatto sul search marketing, con più di tre quarti delle aziende (79%) che ritengono come ‘altamente significativo’ o ‘significativo’.

• L’ uso dei social network per il marketing anche questo dato continua a crescere. La percentuale degli intervistati, società che dicono di usare Facebook per il marketing è ora pari al 84%, in crescita dal 73% del 2010.

• Altre aziende sono in outsourcing di ricerca e social media . Solo il 44% delle imprese stano ora effettuando l’ottimizzazione dei motori di ricerca all’interno della propria azienda, rispetto al 51% dello scorso anno. Solo il 55% sta facendo uso del social media marketing all’interno dell’organizzazione aziendale, contro il 62% un anno fa.

I servizi offerti da agenzie:
La proporzione di organismi che gestiscono search marketing a pagamento e social media marketing per conto dei loro clienti è aumentato dal 2010, dell’1% e del 6%, rispettivamente .

Inoltre è un numero crescente quelli delle agenzie che stanno cercando di possedere lo spazio di social media, da qui la significativa crescita della quota di agenzie che offrono questi servizi.

Leave a Reply

  • Facebook
  • Google+
  • LinkedIn
  • FriendFeed
  • Tumblr
  • Digg
  • Flickr
  • YouTube
  • Pinterest